Articolo sulla post produzione.
Fotografia di Antonio Gibotta, Enfarinat
World Press Photo